newsletter@seriescape.com

Timeless

timeless prototype

timeless posterTitolo Timeless
Voto IMDb 
7,6/10
Voto SeriEscape 7/10
Anno 2016 – presente
Canale NBC
Durata episodi 45 min
Quante ore di vita ti toglierà questa serie? 20 ore
Genere Adventure, Science-Fiction, Action, Drama
Attori Abigail Spencer, Matt Lanter, Malcolm Barrett, Goran Visnjic, Paterson Joseph
Creatore Eric Kripke, Shawn Ryan
Musica Robert Duncan
Paese USA
Lingua Inglese
Livello d’attenzione richiesto 2,5/5
Mood Stufo del secolo in cui vivo, Un po’ di sana avventura, Pensare troppo fa male, What if…?, Tra le braccia di Alberto Angela
Trama Un team composto da una professoressa di storia, un sergente dei reparti speciali e un programmatore viene riunito per recuperare il prototipo di una macchina del tempo rubata da un ex agente dell’NSA che intende cambiare il passato per distruggere l’America del futuro. Saltando da un secolo all’altro della storia americana scopriranno che i viaggi temporali sono affari pericolosi e cambiare il più piccolo dettaglio può avere conseguenze devastanti sul presente.


Ancora viaggi nel tempo: roba trita e ritrita direte, e non avreste torto.
Il filone è stato largamente sfruttato e spremuto a più riprese nel corso dei decenni di storia televisiva e questi ultimi anni ne hanno visto ancora una volta il ritorno. Con risultati più o meno riusciti.

Ahimè, non si può dire che la serie di NBC abbia proprio centrato il bersaglio.
Eppure le premesse erano ottime, viste anche le mani che ci hanno lavorato, ossia quelle di Eric Kripke – il creatore di Supernatural – e di Shawn Ryan (The Shield).

Forse-forse Timeless ha un problema di originalità

timeless time machineIl fatto che il tema fosse tutt’altro che nuovo, in realtà, non rappresentava di per sé un ostacolo: il fiorire del mercato delle serie tv, con il conseguente afflusso di risorse economiche, ha permesso la produzione di molti show di qualità che hanno saputo riproporre argomenti vecchi in vesti interessanti e inaspettate, rinnovando i generi e smontando e/o ironizzando su certi stereotipi.

Timeless purtroppo non ha saputo essere abbastanza originale.
In effetti, si è pure beccata una denuncia per plagio da parte della Onza Entertainment, la compagnia che ha prodotto la spagnola El Ministerio del Tiempo, per le sospette similitudini: un team di tre persone che viaggiano nel tempo per un’agenzia governativa per sventare irregolarità storiche. Suona familiare? Probabilmente perché l’avete letto poche righe fa nella trama.

timeless summaryLa struttura, che ha lo stampo del procedural drama con un diverso momento storico da preservare a ogni episodio, di per sé non risulta particolarmente avvincente e si cerca di ovviare al problema introducendo fin dal pilot un mistero più ampio, una cospirazione – governativa o da società segreta è difficile da dire, il confine risulta sfocato – che aleggia sulle teste dei protagonisti.

Nemmeno questi ultimi brillano per originalità: il soldato (Matt Lanter) di poche parole, dalla dura scorza che nasconde un cuoricino morbido e ammaccato; la professoressa (Abigail Spencer) – pressoché onnisciente in tema storico, quasi oltre il limite del credibile – con cui far partire la ship; il programmatore nero (Malcolm Barrett), nerd e imbranato con ovvi problemi di integrazione attraverso la storia americana.
Abbastanza da cliché, direi.

Eppure lo si guarda…

timeless lincoln

Ebbene sì, lo ammetto, ne sono diventata una spettatrice affezionata e sono contenta che abbia avuto una seconda stagione.

Perché nel suo essere visto e rivisto, nel non trattare il tema del viaggio nel tempo in modo originale né nei mezzi, né nelle teorie e neanche nelle situazioni, c’è un che di riposante, una sensazione tra l’ingenuità e la nostalgia di un certo stile televisivo anni ’90 che rende Timeless un piacevole appuntamento ogni settimana.

Di certo paragonato ai più recenti frutti della fantascienza in tv – Westworld, tanto per fare un esempio – Timeless non può che sfigurare per qualità narrativa e sviluppo del concept.
Ma è anche vero che non sempre, quando guardiamo un episodio, vogliamo passare un’ora a scervellarci tra enigmi, teorie incredibili e indizi criptici. Ogni tanto vogliamo solo allungare le gambe sul divano, rilassarci e vedere una storia carina che si dipana senza sforzo davanti ai nostri occhi.

E la cosa penso non dispiaccia soprattutto a chi segue già una marea di altre serie allo stesso momento. Date pure un’occhiata al mio calendario per farvi un’idea di quello che intendo.

…e pure volentieri

timeless rufusEcco, Timeless in questo riesce perfettamente e ha anche il pregio di saper divertire in circostanze “storicamente serie” – senza comunque ridicolizzare le vicende reali, spesso abbastanza tragiche – con qualche buona battuta dei personaggi,
È soprattutto il caso di Rufus, il pilota-programmatore che porta il suo sarcastico punto di vista di afroamericano/genio-sviluppatore-di-una-macchina-del-tempo del 2016 attraverso la storia americana nella quale, come fa giustamente notare, “non c’è letteralmente nessuno posto che vada bene per me”.

Va bene, con alcune sue situazioni abbastanza improbabili e l’assenza di certi problemi che una vera persona catapultata avanti e indietro nel tempo affronterebbe, difficilmente Timeless soddisferà l’appassionato del genere, quantomeno quello pignolo.
Ma se siete disposti a sorvolare su questi difetti, penso che potrete godervi 45 minuti di intrattenimento senza pretese, nemmeno sulla vostra attenzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.