newsletter@seriescape.com

Counterpart

counterpart

Counterpart posterTitolo Counterpart
Voto IMDb 
8,3/10
Voto SeriEscape 8/10
Anno 2018 – presente
Canale Starz!
Durata episodi 60 min
Quante ore di vita ti toglierà questa serie? 10 ore
Genere Drama, Science-Fiction, Thriller
Attori J. K. Simmons, Sara Serraiocco, Olivia Williams, Harry Lloyd, Nazanin Boniadi
Creatore Justin Marks
Musica Jeff Russo
Paese USA
Lingua Inglese, Tedesco
Livello d’attenzione richiesto 3,5/5
Mood Sbrogliamo una matassa, What if…?, Questo pianeta mi sta stretto, Giochi di specchi e abissi profondi
Trama Dopo aver scoperto che l’agenzia berlinese per cui lavora nasconde un passaggio a una dimensione parallela nel sotterraneo, un impiegato di basso livello delle Nazioni Unite sarà trascinato in un mondo di intrighi e pericoli e dovrà decidere se può davvero fidarsi della sua quasi identica controparte dall’altro mondo.


Ve lo ricordate Fringe? Quell’atmosfera sempre tesa, a tratti paranoica, nell’avere a che fare con versioni di noi stessi provenienti da una dimensione parallela. Che sembrano così uguali a noi, eppure ci risultano profondamente estranei.
Ecco, Counterpart, la nuova serie di Starz! in onda dal 22 gennaio che ha preso il posto di Outlander nel palinsesto, potrebbe darvi la stessa sensazione.

Il gioco delle differenze

Questo infatti è uno dei punti forti della serie, che ci fa conoscere le due versioni dei personaggi oscillando sempre tra le loro somiglianze e cosa potrebbe mai averli trasformati in persone tanto diverse.
Un dilemma d’identità che affascina lo spettatore, che si trova a domandarsi quanto profonda possa essere l’influenza dell’ambiente e delle circostanze nel formare la personalità di una persona.
counterpart howardMolto, si direbbe, secondo Counterpart, che basa l’intera trama su come le vite dei protagonisti siano state plasmate differentemente quando, durante la Guerra Fredda, un esperimento malriuscito ha separato la realtà in due versioni che si sono evolute secondo cammini diversi.

A tal proposito è da lodare il lavoro degli interpreti, in primo luogo il premio Oscar J. K. Simmons e l’abruzzese Sara Serraiocco, che riescono a portare in vita le due versioni dei loro personaggi – il protagonista Howard Silk e l’assassina Baldwin – con tale realismo che sembra davvero di avere davanti due persone diverse.
Nel primo caso soprattutto è fortemente marcato il distacco tra l’impiegato di basso rango – così basso da non sapere nemmeno di cosa si occupa durante le sue giornate lavorative – con una vita che scorre tranquilla, monotona e priva di scossoni e l’agente operativo di alto livello che dà la caccia a chi “passa la frontiera” non autorizzato e viene coinvolto negli intrighi orditi ai piani alti.

I toni oscuri di Counterpart

A rinforzare il concetto dei due mondi diversi aiuta anche l’ambientazione in una Berlino dai colori fumosi la cui skyline viene usata come un faro per segnare il passaggio tra una realtà e l’altra.

counterpart skyline
Il clima decadente della capitale europea contribuisce a costruire l’atmosfera da spy story, un genere che nella sua versione più pura mancava da tempo sugli schermi, a tratti perfino distopica – e in questo senso potrebbe ricordare anche The Man in the High Castle di Amazon – quando si ha uno scorcio della vita dall’altra parte della barricata.
Niente spoiler, ma pare che se la passino un po’ peggio di noi.

Counterpart si presenta quindi con una trama ricca e complessa, di cui fin dalle prime battute si intuisce il potenziale di intrighi e colpi di scena che, se gli autori sapranno giocarsela bene, ci aspetta nei dieci episodi in programma. Di sicuro Starz! è ottimista dato che ne ha già ordinata una seconda stagione, portando il totale a venti puntate.

Unico neo: lo spettatore più esigente potrebbe trovare piuttosto lento il ritmo della storia, ma c’è da dire che anche questo fa parte dello stile da spy story basata sui dettagli, i dialoghi e le atmosfere torbide che resistono allo svelarsi.

E voi la state seguendo? Cosa ne pensate?
Lasciatemi i vostri commenti qui sotto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.